Cerca nel blog

martedì 12 novembre 2013

I 10 MIGLIORI FILM PEGGIORI DEGLI ANNI '90

Basta, mi sono rotto di cercare Grandi film sottovalutati! E' difficile cercarli, spesso è difficile seguirli e, naturalmente, recensirli. Volete mettere quanto sia più appagante parlare delle tante cagatine partorite dalla mente (malata) di (scarsi) sceneggiatori e (improbabili) registi?
Fanculo il bel cinema! Oggi ci diamo al trash più gretto e partiamo da un decennio d'oro per la categoria "pippa da pellicola": gli anni '90.
I film sono in ordine rigorosamente sparso, che oggi sono talmente svogliato che non mi va neanche di fare una classifica.

MORTAL KOMBAT
Anno - 1995
Regia - Paul W. S. Anderson

Nella locandina del film c'era scritto: Niente in questo mondo vi ha preparato a questo". Cazzo se è vero! Sceneggiatura scritta da un bambino di sei anni, buchi nella trama grossi come la figura di merda del disturbatore Paolini, facce da schiaffi (Quanto vorrei menare a Johnny Cage), combattimenti comici, dialoghi da TSO e un Goro fatto di pongo. Risultato? Il quindicenne brufoloso dei '90 si è divertito da matti e il film ha incassato 122 milioni e spiccioli.
Stesso discorso per il film di Street Fighters del 1994, che non aveva né Goro né Christopher Lambert col parruccone e si è fermato a "soli" 100 milioncini.
Aridatece i videogiochi da bar!

SUPER MARIO BROS.
Anno - 1993
Regia - Rocky Morton - Annabel Jankel

Il primo film tratto da un videogioco che, visto l'insuccesso, ha rischiato di essere l'ultimo. Troppo cazzaro per i più anziani, troppo dark per i bimbominkia antelitteram  per i più giovani.
Sembra un Blade runner dei poveri (ma tanto poveri) con dei lucertoloni tristi tristi al posto dei replicanti.
Fischi in sala e quattro lire di incasso.


ROCKY 5... anzi  ROCKY V, che i numeri romani per figosità spaccano le chiappe di quelli arabi.
Anno: 1990
Regia - John G Avildsen

Con la saga di Rocky si può puntare a due cose: o la si butta sinceramente nel bel film (Rocky e Rocky II) o la si butta in cazzata (Rocky III, Rocky IV) e in ogni caso ci si porta a casa il risultato (e la pecunia). Questo Rocky V ha più angoscia del primo e del secondo messi insieme e la butta a cazzata come il terzo il quarto. Risultato? L'avrò visto 5 (anzi... V) volte e mi ricordo solo l'epica scazzottata finale contro quella faccia da schiaffi  picconate di Tommy Gunn (che intanto nella realtà è morto... pace all'anima sua). Il film incassò globalmente circa 120 milioni di dollari... relativamente poco considerando gli altri film della saga.

CLIFFHANGER
Anno: 1993
Regia: Renny Harlin

Lasciamo il Rocky triste triste del 1990 e arriviamo al Gabe Walker triste triste del 1993 che zompetta mezzo nudo per le montagne a una temperatura che farebbe gelare pure la pannocchia dello yeti. Stallone mena e si riprende dai suoi traumi, ma è difficile dimenticare che questo non è altro che un film anni '80 trasferito in un periodo storico che non è più il suo. In ogni caso, ennesimo successone di pubblico per Sly che ha girato gli esterni sulle Dolomiti (più belle e spettacolari delle Montagne rocciose...tié). Piccola curiosità: La scena in cui il criminale spara verso il coniglio che aveva con sé il chip della localizzazione dei soldi, originariamente prevedeva la morte dell'animale, ma stallone sborsò personalmente 100 mila dollari per rigirare la scena e togliere la morte del coniglio dal film. (applausi e lacrimuccia).

LAST ACTION HERO
Anno: 1993
Regia: John McTiernan

Abbiamo parlato di Stallone e possiamo tenere fuori l'altro pompatone per eccellenza? Non sia mai! Se poi questo pompatone ha contribuito a girare una delle più grandi fetecchie della storia dell'umanità tutto ci resta più facile. Last Action Hero parte come una parodia dei film ad alto tasso ormonale di Schwarzenegger e in breve ne diventa una copia scarsa e ridicola. Unico momento degno di stima, il finto trailer de "L'Amleto" con Schwarzenegger nei panni del principe di Danimarca...Impagabile, ma è una goccia nell'oceano. Cazzo Schwarzy... hai fatto Terminator, hai fatto Predator, hai fatto Conan... questo cazzo di film potevi rifiutarti di farlo! Come dici? Ti hanno pagato 15 milioni di dollari? Ok, come non detto.

SHOWGIRLS
Anno: 1995
Regia: Paul Verhoeven

Prima dell'uscita spacciato per un'intelligente critica verso la finta morale e il vero cinismo della società americana e condito con chili e chili di chiappe e tette. Dopo dieci minuti di film si capisce che la critica alla morale e al cinismo yankee è una cazzata e che purtroppo le poppute "ballerine" non bastano ad alzare a migliorare il livello. Dopo una serie interminabile di balletti, sputi, botte, testate, prese per i capelli, scopate, calci, bocce e dialoghi di cui non ricordo nulla, il film si avvia verso una ingloriosa fine. Soldi spesi per il film? 45 milioni di dollari. Soldi incassati? 20 milioni e qualche erezione( ma neanche troppe, che non è che si veda poi molto).

IL SILENZIO DEI PROSCIUTTI
Anno: 1994
Regia: Ezio Greggio

Scritto, diretto e interpretato da Greggio... serve dire altro? Ricordo che lo vidi a un'età stimabile intorno ai 9 anni e lo trovai infantile e patetico (e io ho giocato coi soldatini fino ai 13... e ci giocherei ancora se non me li avessero buttati via...sigh). Ancora non riesco a spiegarmi come abbia fatto Greggio ad avere così tanti camei di registi importanti: Mel Brooks, John Landis, Roger Corman, John Carpenter e Joe Dante.

BAMBOLA
Anno: 1996
Regia: Bigas Luna

Per raccontare il livello di questo film, nato da uno sforzo italo-francese-spagnolo degno di miglior causa, vorrei citare una scena tratta dal TG di quegli anni su un servizio dalla mostra del cinema di Venezia (mi sembra): Finito il film praticamente tutti gli spettatori iniziarono a fischiare sonoramente la pellicola. La Marini se ne uscì con una frase che, dopo tutti questi anni, rimane scolpita nel mio cuore: "Sarà piaciuto?" Sì Valeriona... ti fischiano perché ti amano!

CHICKEN PARK
Anno: 1994
Regia: Jerry Calà

Quando Calà faceva il tizio che su "Bomber" esclamava "Libidine!" lo adoravo, poi ho visto questa commedia parodistica che non faceva ridere ma incazzare di brutto. Da allora non riesco neanche più a guardare Bomber.




NON APRITE QUELLA PORTA IV
Anno: 1994
Regia: Kim Henkel

Non apritela davvero quella porta. C'è il rischio che ne esca un faccia di cuoio truccato come Moira Orfei, con le autoreggenti e in vestaglia da sera... non sia mai che vi inchiappetti (a 'sto punto meglio beccarsi la motosega in testa).
Volete sapere l'incasso nelle sale americane? Circa 100.000 dollari. Troppi!
PS: Lo sapevate che in questo film con Leatherface versione travone c'è anche una giovane Renée Zellweger? E 'sti cazzi!












Leatherface prima...














... e dopo la cura.


I peggiori film degli anni '80
I peggiori film del nuovo millennio


1 commento:

  1. Ancora????? Come osi criticare Supermario, Cliffhanger e Last Action Hero???? Sei nato nell'87, un pò di raziocinio nel giudicare quel decennio favoloso!

    RispondiElimina